Visitare le Cinque Terre è un’ottima opzione per chi cerca un fine settimana di mare e relax e per chi vuole respirare il fascino antico di alcuni dei borghi più belli d’Italia. Questi cinque comuni, incastonati tra mare e montagna, offrono immagini da cartolina, un mare cristallino, cibo eccezionale e un’atmosfera d’altri tempi. Caratteristici per le loro casette colorate che si affacciano direttamente sul mare, questi paesini liguri formano parte del parco Nazionale riconosciuto nel 1997 come patrimonio dell’umanità dell’Unesco.
Due giorni sono il tempo giusto per visitare tutti i borghi senza stress e godersi a pieno i paesaggi e l’immensa ricchezza di questa zona.

Come arrivare e come spostarsi:

Costa ligure – Le Cinque Terre

La migliore opzione per visitare le Cinque terre è quella di lasciare la macchina a La Spezia e prendere il treno che collega in pochi minuti i vari paesi.
Non troppo lontano dalla stazione centrale di La Spezia c’è il parcheggio gratuito di Piazza d’Armi che permette di sostare senza dover pagare una fortuna e raggiungere la stazione in pochi minuti a piedi.

I paesi delle Cinque Terre sono tutti molto vicini tra loro e ogni viaggio in treno, tra uno e l’altro, dura veramente pochissimi minuti. Il costo di ogni singola tratta però è piuttosto elevato: 4 euro.

Vernazza

Per evitare di dover sempre comprare un biglietto per ogni spostamento e per risparmiare, conviene fare la Cinque Terre card, una carta che offre numerosi servizi del parco nazionale (visite guidate, bus, servizi igienici, musei etc.) e che permette di muoversi a piacimento col treno per tutto il tratto compreso tra Levanto e La Spezia. La Cinque Terre Card (treno compreso) costa 16 euro per un giorno o 29 euro per due giorni e si può comprare direttamente online, oppure in tutte le stazioni dei paesi delle Cinque Terre.

Riomaggiore

Liguria- Le cinque Terre, Riomaggiore
Cinque Terre – Riomaggiore

Riomaggiore è la prima delle Cinque Terre venendo da La Spezia e quella che, dopo Monte Rosso, offre la maggior offerta di strutture dove poter alloggiare. Il borgo è essenzialmente costruito intorno al piccolo porticciolo sul quale si affacciano case dai colori pastello. Salendo la scalinata che dal porto conduce in centro ci si ritrova sulla via principale del paese nella quale troviamo vari ristoranti, botteghe e numerose friggitorie di pesce.

Salendo verso la Chiesa di San Giovanni si può godere di una bella vista al mare e apprezzare il borgo dall’alto. Da Riomaggiore parte anche la celebre Via dell’amore che collega il paese con Manarola, il borgo successivo. Purtroppo questa scenica passeggiata a picco sul mare è stata chiusa a causa di una frana e non è stata più riaperta per ragioni di sicurezza. Riomaggiore è stato il borgo che mi è anche piaciuto di più e dove ho alloggiato presso l’appartamento Casa Del Borgo.

Riomaggiore

Manarola

Manarola - Cinque Terre
Manarola – Cinque Terre

Il borgo di Manarola è forse l’immagine più famosa delle Cinque Terre. Il secondo paese del parco si trova a meno di cinque minuti di treno da Riomaggiore. Piccola, colorata e arroccata su uno sperone di roccia a picco sul mare, Manarola ha un fascino veramente unico.
Il centro del borgo si visita a piedi in pochi minuti se non ci si lascia rapire dalle mille proposte delle piccole botteghe di artigianato locale.
Una volta visitato il centro si può andare verso il punto panoramico dal quale si ha una vista spettacolare di tutto il borgo e del piccolo golfo. Nei pressi del view point c’è un famoso locale, il Nessun Dorma. Vista la notorietà del posto e la spettacolare posizione, c’è sempre una gran fila.
Se non avete voglia di fare la fila (come il sottoscritto), sopra al ristorante c’è uno spazio pubblico attrezzato con dei tavoli all’ombra che hanno la stessa vista di quelli del famoso locale. Passate da un forno a comprare un bel pezzo di focaccia ligure e qualche birra e godetevi questo fantastico paesaggio.

Corniglia

Corniglia - Cinque Terre
Corniglia – Cinque Terre

E’ la più arroccata delle Cinque Terre e l’unico borgo che non ha un porto, visto che si trova in cima a un promontorio a circa 100 m di altezza. Per la sua posizione è anche la più difficile da raggiungere: una volta scesi dal treno occorre percorrere una scalinata (di 380 scalini) piuttosto ripida che dalla stazione conduce al centro del borgo oppure prendere il bus pubblico appena fuori dalla stazione. La fatica però è ampiamente ripagata dal paesaggio e dalla bellezza dei carrugi e delle sue piazzette.

Vernazza

Vernazza, Cinque Terre
Vernazza, Cinque Terre

Insieme a Riomaggiore è stata quelle che mi è piaciuta di più. Visto dall’alto il borgo sembra disegnato da quanto è perfetto e pittoresco.
La piazza centrale, piena di ristoranti di pesce, affaccia direttamente sul porticciolo pieno di barche colorate e ospita la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia. La Torre di Belforte, costruita nell’XI secolo per proteggere il villaggio e sorvegliare l’intera costa, è il simbolo di Vernazza. Si può visitare al costo di 1,5 Euro e da li si ha una spettacolare vista del borgo.
A Vernazza ci sono due piccole spiagge, quella del porto e una spiaggia rocciosa che si trova alle spalle del centro.

Monterosso

Monterosso – Cinque Terre

Monterosso è il centro più grande delle Cinque Terre (1500 abitanti), quello che offre la maggior offerta di strutture ricettive e l’unico ad avere una spiaggia attrezzata piuttosto grande e con stabilimenti balneari.
Tra tutti i borghi delle Cinque Terre, Monterosso è quello che ha più l’aspetto di un paesello, con un parte nuova e un centro storico. La nuova parte della città, Fegina, è piena di vita ed ospita una grande quantità di hotel e ristoranti. Fegina è dominata dalla famosa statua in cemento del Gigante, il simbolo di Monterosso. Nel centro storico troviamo le rovine del castello e le tipiche stradine medievali (carruggi) con case multicolori.
La spiaggia attrezzata è una spiaggia di ciottoli e non è molto economica: per un ombrellone e due lettini il costo è intorno ai 25 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here