Miradouro de Santa Luiza
Miradouro de Santa Luiza

Ospitale, autentica e piena di vita, la capitale del Portogallo è una città che mi ha assolutamente conquistato. Sarà per quel fascino un po’ decadente che è sempre più difficile da incontrare o perché, pur essendo la capitale del paese, non mi ha dato la sensazione di trovarmi nel caos di una grande città. O forse per i suoi vicoli stretti, i suoi edifici colorati e quell’aria un pò rustica da città di porto che mi ha fatto tornare alla mente tempi ormai andati. La vita a Lisbona infatti sembra trascorrere ancora lenta e rilassata. La città si lascia scoprire gradualmente, passo dopo passo, rua dopo rua, piatto dopo piatto.
Perdersi per i vicoli dell’Alfama, fare una corsa sullo storico tram 28 o bersi una birra osservando il tramonto da uno dei tanti mirador della città sono esperienze da non perdere. Se a questo aggiungiamo i prezzi piuttosto contenuti, una grande tradizione gastronomica e un clima quasi sempre ottimo (è una delle città più soleggiate di tutta Europa) abbiamo una città perfetta per godersi un ottimo weekend.  

Come arrivare

vista del Ponte 25 de Abril

Dall’aeroporto la migliore opzione per raggiungere il centro della città è la metropolitana. Consiglio di fare direttamente il biglietto 24h che al costo di 6 euro consente di prendere tutti i mezzi compresi i bus e lo storico tram 28. Senza questo pass una sola corsa sul 28 costerebbe 3,7 euro. Se si ha intenzione di andare per musei si può fare la Lisbon Card che, oltre ai mezzi pubblici, comprende l’ingresso a varie attrazioni e monumenti della città. Il costo per 24 h è 19 euro.
In alternativa alla metro si può prendere un Uber o un Cabify spendendo circa 10 euro.

Dove soggiornare

Piazza del Miradouro de Santa Luiza

Io ho soggiornato nella zona di Baixa-Chiado e devo dire che mi è sembrata la scelta perfetta. Si trova in una posizione centrale a pochi passi dal mare e in pochi minuti a piedi si posso raggiungere tutti agli altri quartieri. E’ ben collegata con metro, tram e bus e non troppo caotica. La zona dell’Alfama e il Barrio Alto sono altre due opzioni suggestive dove alloggiare ma sono un pò più scomode: la prima a livello di collegamenti, mentre il barrio alto essendo pieno di locali si riempie di gente durante la notte rendendo quasi impossibile dormire.

Cosa fare

1- Visitare lo storico Barrio dell’Alfama

Barrio Alfama

Passeggiare per l’Alfama è la miglior maniera di immergersi nella cuore autentico dell’antica città. I vicoli sono stretti e le case, piccole e colorate con toni pastello, formano un labirinto nel quale è bello perdersi. Il quartiere era originariamente abitato da pescatori e gente popolare e, nonostante l’opera di riqualificazione e l’avanzare della modernità, si riesce ancora a respirare un’atmosfera piuttosto tradizionale. Non è difficile, infatti, imbattersi in anziani signori seduti sulla soglia di casa a prendere il sole o a bere vinho verde ai tavoli di un bar che si affaccia su una minuscola rua.

L’Alfama è inoltre famosa per i numerosi ristoranti nei quali si può provare la cucina tipica di Lisbona e per i numerosi locali nei quali si può assistere a uno spettacolo tradizionale di Fado. Nella parte nord del quartiere si trova il Miradouro de Santa Luiza che permette di godere di una vista spettacolare del quartiere dall’alto. Nel barrio dell’Alfama, inoltre, si trovano due dei monumenti più importanti della capitale: la Cattedrale di Lisbona, la più antica chiesa della città, e il castello di San Jorge.

2 – Godersi il tramonto sulla città da uno dei numerosi Mirador

Vista di Lisbona al tromonto vista la Miradouro de Graca
Vista dal Mirodouro de Graca

Lisbona è una città che si trova adagiata su sette colli e sulla sommità di ognuno di essi c’è una terrazza panoramica che ci consente di godere di una vista spettacolare. Meritano una visita il mirador di Santa Catarina che offre un’ottima vista al fiume, quello di Santa Luiza che si affaccia sull’Alfama e quello di São Pedro de Alcântara, vicino alla stazione di Rossio.

Vista panoramica di Lisbona
Lisbona al tramonto dal Mirodouro de Graca

Il mio preferito però è il Miradouro da Graça perchè si trova in una posizione perfetta per avere una visione quasi completa della città e fare ottime foto. Nei pressi di ognuno dei mirador ci sono bar e chioschetti per comprare qualcosa da bere e godersi di una spettacolare vista al tramonto.

3 – Vedere lo storico Tram 28

Tram 28 Lisbona
Tram anni 30 di Lisbona

E’ diventato il simbolo di Lisbona, la classica immagine da cartolina che ognuno ha in mente quando pensa a questa città. Lo storico tram giallo anni 30 percorre quasi tutto il centro della città passando per i quartieri di Graca, Alfama, Baixa e Estrela permettendo di vedere gran parte degli highlights di Lisbona.
Come tutte le icone, la sua popolarità lo ha reso super turistico e quindi sempre molto affollato. Personalmente ritengo che sia più suggestivo vederlo passare per le ripide salite e fotografarlo. Se si vuol fare una corsa, infatti, occorre armarsi di pazienza e prepararsi ad aspettare un bel po’, specialmente in alta stagione, e a stare spesso in piedi e piuttosto compressi (occhio ai borseggiatori). Il costo del singolo biglietto è 3,7 euro quindi, come già scritto precedentemente, conviene comprare il pass da 6 euro per andare tutte le volte che si vuole sul tram e sugli altri mezzi pubblici.

4- Assistere a uno spettacolo di Fado

“Il fado è nato un giorno, quando il vento non soffiava e il cielo prolungava l’orizzonte del mare e, sul ponte di un veliero, un marinaio triste cantava” (José Régio).

Il fado è un’altra delle icone di Lisbona. E’ una musica malinconica e triste che racconta temi di amore, dolore, sofferenza e la vita dei quartieri popolari. Il nome deriva dal latino fatum (destino) ed è il genere di musica popolare tipico di Lisbona, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Assistere a un concerto di Fado è un must per ogni viaggio nella capitale portoghese e non sarà difficile trovare il locale che fa al caso vostro visto che la gran parte dei ristoranti offrono cene con concerto. Si può scegliere tra numerose Casas do Fado, dislocate nei vicoletti di Alfama, Barrio Alto e Mouraria, con prezzi che vanno dalle 50/60 euro per i locali più storici che ospitano cantanti professionali (A Severa, Clube do Fado, Sr. Vinho, Adega Machado), alle poche decine di euro per i ristoranti più popolari (Tasca do Chico, Tasca do Jaime, Caldo Verde).

Io invece sono stato in un locale chiamato A Baiuca e mi sento assolutamente di consigliarlo. A Baiuca è un piccolo ristorante nel cuore dell’Alfama che ho scoperto a caso, passeggiando come dicevo prima, senza una meta. Appena l’ho visto da fuori ha subito attirato la mia attenzione perchè, al contrario di molti altri locali della zona, aveva l’aria di essere tipico e autentico. La mia impressione era giusta: il locale è minuscolo (non sarà più di 50 mq), arredato in modo molto casereccio e ci sono solo una trentina di posti a sedere. Si mangia cucina tipica di Lisbona gomito a gomito con gli altri commensali in un’atmosfera assolutamente familiare. Ma ciò che rende speciale questo ristorante sono le esibizioni di fado amatoriale (fado vadio). Invece di ospitare cantanti professionisti, il proprietario invita amici e cantanti amatoriali a cantare davanti ai commensali. La gente del posto si alterna sul “palco” e ognuno canta la propria versione della sua canzone preferita. Una sorpresa sono le due cuoche, Carla e Paula, che tra un piatto e l’altro smettono di cucinare e iniziano a cantare, deliziando il pubblico con la loro bellissima e struggente voce.

Esibizione della cuoca del ristorante

Se questa atmosfera autentica e amatoriale è stata una bellissima scoperta, anche il cibo devo dire che non è da meno. Alla Baiuca non c’è un menù fisso ma per assistere allo spettacolo di fado occorre spendere almeno 25 euro a persona scegliendo qualsiasi cosa tra le specialità portoghesi presenti nel menù. Come è facile immaginare occorre prenotare chiamando o passando prima dell’inizio dello spettacolo (ore 20.00 circa)

5 – Visitare i locali storici

A Lisbona ci sono numerosi locali storici che racchiudono l’essenza del Portogallo. I tre più famosi sono indubbiamente: la pasticceria Pasteis de Belem, il negozio di liquori A Ginjina e la caffetteria Caffè la Brasileira

Pasteis de Belem ( Rua de Belém nº 84) Il Pastel de nata portoghese, meglio conosciuto come Pastel de Belem deve il suo nome proprio a questa storica pasticceria che ha iniziato a produrlo nel 1837 seguendo la ricetta dei monaci del Mosteiro dos Jerónimos e che lo ha reso famoso nel mondo. Si può mettersi in coda per prendere la versione da asporto (la confezione da 6 costa 6,60 €) oppure sedersi ai tavoli all’interno del locale e ordinare. Da mangiare subito mentre è ancora caldo e croccante.

A Ginjina (Largo São Domingos 8) è una minuscola bottega di liquori che vende solo Ginja (o Ginjinha) il tipico liquore portoghese fatto di amarene. Si entra, si ordina un bicchierino nel quale di solito viene fatta cadere un’amarena sul fondo, si beve e si esce. Stop. Se andate a Lisbona non potete perdervelo e costa solo 1,4 €!

Il caffè A Brasileira (R. Garrett 122) è uno dei più antichi di Lisbona. Si trova nella zona di Chiado ed è caratterizzato da bellissimi interni decorati in stile Art Decò. Da sempre è stato frequentato dai più importanti intellettuali della città, tra i quali Fernando Pessoa del quale si può vedere una statua di fronte all’entrata. Ha un ottimo caffè (0,70 €) e una buona pasticceria.

6 – Mangiare come un locale

Ristorante A Baiuca
Ristorante A Baiuca

Per conoscere un paese non c’è modo migliore che provare la sua cucina. Farlo in Portogallo significa quasi sempre mangiare cucina di mare. Il Portogallo è infatti uno dei paesi al mondo nel quale si consuma più pesce e a Lisbona troverete ottimi ristoranti dove provare numerosi piatti tipici come il bacalhau à Brás, le sardinas asadas o il polpo. Fare una lista di ristoranti sarebbe impossibile ma ci sono alcuni locali che ho provato e che mi sento di raccomandare:

Tasca do Chico (Rua Diário de Notícias 39)- Buon prezzo, cucina popolare ed esibizioni di fado fanno di questo ristorante uno dei più apprezzati di Lisbona. Si trova nel Barrio Alto ed è sempre molto frequentato.  

Ristorante Santa Rita (Rua de S. Mamede 24) – è un ristorante che si trova nei pressi dell’Alfama, ambiente informale e casalingo, quantità e qualità di cibo ad un prezzo più che ragionevole (per fare un esempio: bunuelos de bacalao più feijoadas de meriscos, vino della casa e caffè – 11 €)

Restaurante Cabaças (R. das Gáveas 8 )  Famoso perchè serve la carne su pietra ardente e ognuno se la cucina a proprio gusto. Popolare e sempre molto affollato, occorre andare presto o fare la fila.

Artis Bar (R. do Diário de Notícias 95) – Piccolo ristorante con un ambiente carino e intimo. Offre una buona selezione di piatti tipici (molto buono il baccalà stila a Bras). La scelta del vino è ottima con circa 50 diverse cantine portoghesi. Si trova nel Barrio Alto.

Quando vi siederete al ristorante vi porteranno olive, pane, formaggi o altri piccoli piatti simili a tapas. Ecco, questi non sono antipasti gratis, ricordatevi che se li mangiate vi verranno addebitati sul conto e spesso sono anche abbastanza costosi.

7- Godersi la Lisbona moderna

Lx factory (Rua Rodrigues de Faria, 103) si trova nel quartiere di Alcantara dove prima c’era uno dei complessi manifatturieri più importanti di Lisbona nel quale si producevano filati e tessuti. E’ una mini-città creativa sede di aziende di design, gallerie e studi di artisti. Ci sono piccoli ristoranti alla moda, negozi hipster, atelier di arti visive, spazi musicali ed enormi e coloratissimi murales.

Timeout Market (Av. 24 de Julho 49)- è una moderna e trendy food court che si trova dove prima c’era il Mercado da Ribeira. Offre una grande scelta di ristoranti e bancarelle dove mangiare e bere.

TimeOut Market
TimeOut Market

8 – Trascorrere una notte al Barrio Alto

Locali del Barrio Alto
Locali del Barrio Alto

Tranquillo di giorno scatenato di notte, il Barrio Alto di Lisbona è la zona nella quale si concentra la maggior parte della movida della città. I suoi vicoli sono piene di locali, bar, ristoranti e la gente si riversa per strada a bere e a fare festa. Ci sono così tanti locali che sembrano non finire mai.

9 – Scoprire la storia di Lisbona

La torre di Belem di Lisbona
Torre di Belem

Torre di Belem – La Torre de Belem è uno dei monumenti più famosi di Lisbona. Si tratta un piccolo forte alto circa 30 m costruito nel centro dell’estuario del fiume Tago per proteggere Lisbona dai predoni del mare. Merita una visita ma senza fare la fila per entrare al suo interno.

Carmo Convent

Convento do Carmo – Una volta era la più grande chiesa di Lisbona oggi è un sito di antiche rovine che commemorano e ricordano le devastanti conseguenze del terremoto del 1755. Il tetto è stato distrutto durante il terremoto e non è mai stato ricostruito.

10 – Esplorare la zona della Baixa

E’ una zona piuttosto commerciale piena di negozi e ristoranti ottima per lo shopping o come punto strategico dove alloggiare vista la posizione centrale e i numerosi mezzi che la collegano. Meritano una visita Praca do Comercio, l’Arco de Rua Augusta e Praca Rossio.

10 + 1: Scoprire la magia di Sintra

Catello Pena Sintra
Catello Pena Sintra

E’ una cittadina unica che sembra uscita da una fiaba ad appena 40 min da Lisbona. Per arrivare occorre prendere il treno dalla stazione di Rossio che impiega circa 40 minuti (4,5 € a/r) per arrivare alla stazione di Sintra e da il occorre prendere il bus 434 (5,5 €) per salire a visitare le principali attrazioni: Il Castello dei Mori e il Palazzo Pena.

Sintra - Castello do Mouros
Castello do Mouros

Il Castelo dos Mouros fu costruito dai mori del Nord Africa che governarono la regione tra l’VIII e l’XI secolo. Il castello aveva un duplice scopo: come una roccaforte a guardia delle fertili terre di Sintra e come vedetta fortificata.

Il Palazzo Pena di Sintra
Palazzo Pena

Il Palazzo Pena assomiglia a un castello Disney con le sue torri rosa e gialle, i contrafforti ornamentali e i gargoyle da cartone animato. E’ un ex residenza dei reali portoghesi ed è ispirato all’architettura romantica tedesca. Molto belli anche gli interni con soffitti intagliati e le pareti decorate. Il costo della visita combinata ad entrambi è di 18€.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here